Festival di Ravello

imm

Dettagli evento

  • Da sabato 2 luglio 1994 a mercoledì 6 gennaio 1999
  • Ravello (Sa)

Il Festival di Ravello 1994 – prima edizione – rappresenta anche l’inizio dell’attività di progettazione, organizzazione e coordinamento dell’offerta di eventi artistici e culturali da parte della Ravello Creative L.A.B.. È proprio per dare vita alla prima esperienza del Festival che si incontrano alcuni giovani consulenti in scienze organizzative coordinati dal prof. Domenico De Masi che, visto il successo ottenuto, decidono poi di continuare l’attività in questo settore dando vita ad una società di servizi che si occupi, in particolare, di analisi della domanda e dell’offerta turistica in vista della progettazione, programmazione e organizzazione di eventi artistico-culturali.

La città di Ravello, con la sua grande tradizione artistica, ma anche con la situazione di declino culturale che le sagre e gli eventi di basso profilo avevano generato nel corso degli anni ’80 e inizio anni ’90, ha rappresentato un laboratorio ideale dove modificare l’offerta turistica con eventi e rassegne che hanno richiamato nuovi visitatori, spesso stranieri, divenendo punto di riferimento fisso nella programmazione artistico-culturale locale.

Così si è proceduto in un crescendo di coinvolgimento di artisti internazionali, aziende sponsorizzatrici, enti ed istituzioni a creare una stagione di eventi culturali che pone oggi Ravello ai primi posti del panorama nazionale.

1994: Festival musicale, Settimana internazionale di musica da camera, il Settecento napoletano, i Concerti della Principessa, rassegna giovani concertisti, Concerti di Mezzanotte, Pleniluni, Jazz in piazza, Recitals con Vittorio Gassman, Lina Sastri, Franco Battiato, Nuova Compagnia di Canto Popolare, Beppe Grillo, Iter: mostra del libro sul viaggio e sul viaggiare, incontri letterari Té con l’autore, rassegna cinematografica Humphrey & Greta, mostra Tempo interiore: Mimmo Jodice, mostra Sette fotografi a Ravello, mostra Francisco Goya y Lucientes, mostra Geraldine Albers: Fresques De Pierres.

1995: Festival musicale, Settimana internazionale di musica da camera, Concerti di Mezzanotte, rassegna giovani concertisti, Plenilunio con Ida Di Benedetto, Jazz in piazza, Dialoghi del Mediterraneo, incontri letterari Té con l’autore, rassegna cinematografica Landolfo & Sigilgaita, mostra di design Bruno Munari, mostra di design L’Europa e i giovani designer, mostra fotografica Wim Wenders, mostra di incisioni Streghe, diavoli e sibille, mostra Opere grafiche di Sandro Chia, mostra di pittura Ravello, una terrazza sul Mediterraneo.

1996: concerti di musica sinfonica e spettacoli di balletto, rassegna giovani concertisti, incontri con i Conservatori italiani, convegni, Settimana internazionale di musica da camera, mostra Altre forme lo distraevano continuamente: 225 opere (manifesti, fumetti, illustrazioni) di Lorenzo Mattotti, Jazz in piazza, Concerti di Mezzanotte, Stazione di posta, Plenilunio con Valeria Valeri.

1997: Festival musicale, rassegna di musica da camera, concerti di musica sinfonica e spettacoli di balletto, Concerti di Mezzanotte, Stazione di posta, mostra di pittura Una terrazza sul Mediterraneo.

1998: Festival musicale, concerti di musica sinfonica e opera, Settimana internazionale di musica da camera, Concerti di Mezzanotte, Plenilunio con Paola Gassman e Ugo Pagliai, Stazione di posta, Jazz in piazza, mostra di disegni, litografie, xilografie, mezzetinte di Maurits Cornelis Escher in occasione del centenario della nascita, Festival di Scala.

Numero edizioni: 4
Committente: Amministrazione Comunale di Ravello